CATEGORIE DEL BLOG:
Cerca nel blog:

TOUR CON L'AUTO ELETTRICANel suo Viaggio in Italia, ricordando la sua visita a Spoleto, Goethe scrisse:
“Sono salito a Spoleto e sono anche stato sull’acquedotto, che nel tempo stesso è ponte fra una montagna e l’altra.

…Le dieci arcate che sovrastano a tutta la valle, costruite di mattoni, resistono sicure attraverso i secoli, mentre l’acqua scorre perenne da un capo all’altro di Spoleto. È questa la terza opera degli antichi che ho innanzi a me e di cui osservo la stessa impronta, sempre grandiosa. L’arte architettonica degli antichi è veramente una seconda natura, che opera conforme agli usi e agli scopi civili. È così che sorge l’anfiteatro, il tempio, l’acquedotto”.

TOUR CON L’AUTO ELETTRICA

Anch’io quando percorro la Flaminia e mi appaiono l’acquedotto e la Rocca di Spoleto rimango sempre a bocca aperta, nonostante che faccia quella strada più volte al mese. Il bello è che nel nuovo Millennio il Grand Tour lo si può fare in auto elettrica e arrivare quindi in prossimità di quello stupendo scenario non più con la carrozza di Goethe o con una macchina sfumacchiante, ma con un silenzioso motore a emissioni zero.

La Regione Umbria ha infatti creato una rete di ricarica su tutto il territorio regionale, che mette in collegamento le città dell’Umbria ad alta vocazione turistica, migliorando la qualità ambientale e urbana. Il vantaggio di questa regione è che si può facilmente percorrere l’intero territorio regionale, grazie a una distanza media di 40 chilometri tra un Comune e l’altro, compatibile con l’autonomia dei veicoli elettrici oggi in circolazione. Oggi le colonnine di ricarica sono a Perugia, Terni, Gubbio, Gualdo Tadino, Foligno, Spoleto, Cascia, Norcia, Marsciano, Narni, Castiglione del Lago, Città di Castello, Todi, Assisi, Orvieto e alle Marmore.

Alle Cascate delle Marmore si trovano addirittura due colonnine, una pubblica ed una privata, e si ha la certezza ricaricando lì di viaggiare sfruttando energia idroelettrica, quindi rinnovabile e pulita. Cinquant’anni dopo l’inaugurazione dell’Autostrada del Sole, decolla così ora la prima “autostrada dell’elettricità” o forse la seconda visto che anche l’Emilia-Romagna si è dotata di un progetto di mobilità elettrica integrato e interoperabile su scala regionale.
In Umbria è nato anche un servizio di car sharing regionale, probabilmente unico in Italia, a misura di turista. E anche di residente, perché sono anche gli umbri ad usufruirne, magari per una gita del fine settimana. Con la “Umbria Green Card” si ha una tessera per le ricariche presso le colonnine e la possibilità anche di usufruire di sconti in strutture convenzionate, una sorta di rete del turismo green che farà senz’ altro scuola.

0

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec